È un tipo di violenza collaterale alla violenza psicologica, spesso sottovalutata, ma non per questo meno importante. Mira a deprivare di mezzi di sussistenza il partner inducendolo a non cercare o a abbandonare il lavoro, adducendo come scusa spesso la necessità di dover badare alle questioni familiari. Alla stessa stregua possono essere considerati  comportamenti quali il mancato pagamento di alimenti in caso di separazione o divorzio, la privazione di informazioni relativamente ai guadagni del coniuge, rifiutarsi di dare denaro per le spese familiari, obbligare il coniuge a utilizzare il proprio stipendio per il sostentamento della casa e dei figli.